Copenhagen… verso un nuovo accordo sul clima? [part1]

il logo dell'attesa Conferenza ONU sul clima

Si è aperta il 7 dicembre a Copenaghen la 15esima Conferenza Onu sui cambiamenti climatici. Il Bella Center, sede del vertice, è stato preso d’assalto: 15.000 la capienza massima ma le richieste sono più del doppio. Al summit per la prima volta sono presenti 103 tra premier e capi di stato; una mobilitazione che al di là di quelli che saranno i risultati finali, dà il segno dell’importanza della posta in gioco.

La Conferenza è chiamata infatti a negoziare un nuovo trattato per impegnare l’intera comunità internazionale ad assumere misure in grado di fermare il riscaldamento globale. I leader mondiali hanno tempo fino al 18 dicembre per formulare un accordo che dovrà sostituirsi al Protocollo di Kyoto, il primo timido tentativo fatto in ambito Onu per contrastare i cambiamenti climatici, in scadenza nel 2012.
L’ambizione più alta è il raggiungimento di un’intesa che rafforzi gli obiettivi di Kyoto e li estenda a un periodo temporale molto più lungo (la date di riferimento sono 2020 e 2050), impegnando in maniera vincolante anche quelle nazioni che non hanno aderito al Protocollo di Kyoto (Stati Uniti) o che sono state esentate dai tagli alle emissioni di gas serra per non frenarne la crescita (Cina, India, Brasile e molti altri ancora).

Annunci

Pubblicato il 13 dicembre 2009, in Ambiente & Energia con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: