Arriva il piano salva-Grecia

Un prestito da 30 miliardi di euro nel primo anno ad un tasso di interesse inferiore di quello di mercato. Dopo settimane di notizie contrastanti, dovute in massima parte alla rigida posizione della Germania, il piano di salvataggio europeo sembra diventare realtà. In conferenza telefonica, lo scorso weekend, i ministri economici dell’Eurozona si sono accordati su un piano di prestiti bilaterali regolato dalla Commissione e erogato dalla Bce al tasso d’interesse del 5%, inferiore al 7% vigente sul mercato (può essere considerato un tasso vantaggioso?). Le condizioni del prestito, non ancora ben definite, saranno simili a quelle poste dal Fmi. Probabilmente, a muovere i Peasi dell’Eurozona sono state le notizie provenienti dai mercati finanziari e l’innalzamento dei tassi d’interesse sui bond greci.

Intanto continuano le critiche di chi additava l’euro tra le ragioni del default greco   ( si veda l’artcolo di P. Krugman Cosa ci insegna la crisi della Grecia”) e i greci  attuano il loro piano anticrisi, snobbando l’Eurozona e varcando i confini della Bulgaria per acquisti convenienti e basso prezzo!

Annunci

Pubblicato il 14 aprile 2010, in Crisi in Grecia con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: